Cultura

A cento anni dalla nascita di Mario Lodi un evento a Serra Petrullo “Angelus Novus” per ricordarlo

La Redazione
​A cura della Fondazione "Angelo Cesareo", venerdì 6 e sabato 7 maggio, dalle 17.30. In caso di maltempo, l'evento si terrà nell'Auditorium del plesso "Carducci-Giovanni XXIII"
scrivi un commento 21

A cento anni dalla nascita di Mario Lodi (Piadena,1922- Drizzona, 2014), la Fondazione "Angelo Cesareo" organizza a Serra Petrullo "Angelus Novus" un articolato evento dedicato al maestro, pedagogista, scrittore che innovò, con la propria metodologia, la scuola primaria italiana. Patrocinato dal Comune di Ruvo di Puglia, l'evento è organizzato in collaborazione col Centro Diurno "Nel Regno di Oz" – Comunità "Kengah", che festeggia il decennale della sua costituzione. Il logo "Centenario Mario Lodi" accompagnerà il progetto.

Con il coordinamento di Gege' Scardaccione, già dirigente scolastico, nello spirito e sulle tracce del grande maestro e pedagogista, venerdì 6 maggio e sabato 7 maggio, a partire dalle 17.30, la Serra verrà segnata da momenti laboratoriali e dialogici. Momenti fondamentali della due giorni saranno le letture di poesie da parte di bambini e adulti, con la collaborazione della maestra Francesca Stragapede, tratte dal libro "La pace e la guerra" a cura del maestro Lodi; una performance teatrale  a cura del Centro Diurno, dal significativo titolo "Vola solo chi osa farlo"; la presenza, in forma di testimonianza, di Tommaso Cardano, direttore didattico ("Quando andai da Mario ed imparai a fare il maestro"</em>); di Andrea Mori,  animatore di Progetto Città di Bari; di Giuseppina Boccasile del "Movimento di Cooperazione Educativa''. Previsto anche un contributo musicale.

Tramite prenotazione, si potrà visitare nel casale ottocentesco una mostra in cui saranno esposti foto, libri di Mario Lodi, col supporto della casa editrice "La Meridiana" di Molfetta; stralci di giornalini scolastici tratti dal libro "Noi e gli altri insieme" 1973-1974 del maestro Tommaso Cardano; sagome cartonate della "Carovana dei Pacifici". Fondamentale l'installazione interattiva  di giocattoli di pace costruiti, con materiale di riciclo, da Roberto Papetti. Il progetto sarà inaugurato L'inaugurazione avverrà con la piantumazione di un oleandro, in onore di Lodi, nella radura dei Maestri del Viale dei Giusti, tra gli alberi e le piante dedicati a don Milani, Alberto Manzi, Gianfranco Zavalloni e Maria Montessori. Accanto all'oleandro, sarà infisso un cartello di giustizia sottoscritto dalla "Rete di Cooperazione Educativa". «Un giusto, il maestro Mario Lodi, perché, anche con la sua instancabile opera di valorizzazione della Carta Costituzionale, liberando la creatività e i linguaggi dei bambini, ci ha educati e ci educa ancora alla democrazia, alla non violenza, a un dialogo con l'ambiente e con la nostra umanità». In caso di pioggia, l'evento si terrà nell'Auditorium del plesso scolastico "Carducci-Giovanni XXXIII-Cotugno", in via Madonna delle Grazie 10. Aggiornamenti sul sito fondazioneangelocesareo.it e pagina Facebook.
 

giovedì 5 Maggio 2022

(modifica il 17 Maggio 2022, 15:54)

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti