Cronaca

Aree blu e disabilità, D’Onofrio (Uici): «A Ruvo non applicata nuova norma su sosta gratuita»

Veronique Fracchiolla
Veronique Fracchiolla
​Luigi D'Onofrio, dell'Unione italiana ciechi e ipovedenti dell'ambito Corato-Ruvo-Terlizzi, chiede il rispetto dell'art. 188 comma 3-bis, entrato in vigore il 1° gennaio 2022
scrivi un commento 73

È stato accolto con un sospiro di sollievo dalle persone diversamente abili il decreto legge 10 settembre 2021 n. 121, convertito in legge 9 novembre n. 156 del 2021, che ha introdotto il comma 3 bis all’art. 188 del Codice della Strada secondo cui: “Ai veicoli al servizio di persone con disabilità, titolari del contrassegno speciale ai sensi dell'articolo 381, comma 2, del regolamento, è consentito sostare gratuitamente nelle aree di sosta o parcheggio a pagamento, qualora risultino già occupati o indisponibili gli stalli a loro riservati”.

«Il comma 3-bis è entrato in vigore il 1° gennaio 2022 ma il Comune di Ruvo di Puglia non recepisce ancora la nuova normativa vigente in tutto il territorio nazionale». A segnalarlo alla nostra Redazione è Luigi D’Onofrio, diversamente abile visivo e responsabile dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti dell’ambito Corato-Ruvo-Terlizzi. «A gennaio – spiega -, dopo l’entrata in vigore del nuovo comma dell’art. 188, mi giungono da parte di alcuni soci segnalazioni in merito a  sanzioni ricevute per l’uso dei parcheggi a pagamento, senza la corresponsione del tagliando, nonostante fosse esposto il contrassegno disabili rilasciato dai Comuni d’appartenenza agli aventi diritto». Il 7 aprile, a D’Onofrio è notificata la sanzione per aver occupato, a febbraio, uno stallo a pagamento senza corrispondere l’importo stabilito, dal momento che l’area dedicata ai diversamente abili era già occupata. Ricordiamo che il servizio di gestione dei parcheggi a pagamento è stato affidato in concessione dal Comune di Ruvo di Puglia all'ati Aj Mobilità srl -Rua Mobilità srl. «Mi attivo presso gli uffici competenti – prosegue -, citando e richiedendo il rispetto della legge, ma senza alcun esito. Invio una pec al Comandante dei vigili Berardi chiedendo l’annullamento in autotutela ma non ottengo risposta. Chiedo sempre sullo stesso argomento e ottengo, dopo diverso tempo, un incontro telefonico col sindaco Pasquale Chieco il quale, una volta informato, mi ha assicurato che avrebbe fatto sapere, ma è trascorso più di un mese e non se ne sa nulla. Nel frattempo giungono le notifiche per il pagamento delle sanzioni rilevate, contro le quali si sta procedendo facendo ricorso o al Prefetto o  al giudice di pace, accrescendo i disagi a chi già non ha una vita facile». E aggiunge: «Secondo me si vuole fare cassa. Non voglio sollevare polemiche ma solo che sia applicata una norma giusta, che tutela le categorie più fragili». Conclude: «Continueremo con questa “battaglia”, sollecitando il sindaco metropolitano Antonio Decaro, anche nella sua veste di presidente nazionale Anci». Sulla questione, la Redazione di RuvoLive.it ha interpellato il Comandante della Polizia locale, Salvatore Berardi, ed è in attesa di una sua replica.

domenica 24 Aprile 2022

(modifica il 17 Maggio 2022, 15:58)

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Nunzio Calò
Nunzio Calò
3 mesi fa

A tal proposito, in vista dei probabili ricorsi, consigliamo ai titolari di contrassegno di fotografare l'autovettura, col contrassegno bene in vista, quando si parcheggia sulle strisce blu.

Tommaso Loiodice
Tommaso Loiodice
3 mesi fa

Benissimo Luigi, esprimendo solidarietà e rammarico per i disagi causati sempre a scapito delle categorie pù deboli, e fiducioso della tempestiva presa in carico del problema da parte degli attuali amministratori di Ruvo, persone che sò sensibili a questi temi, colgo l'occasione per congratularmi con te perchè partendo da un episodio che ti ha visto coinvolto in maniera diretta ne hai fatto un giusta campagna di sensibilizzazione al tema su scala più ampia. Hai fatto molto bene a coinvolgere anche il Sindaco Decaro che in veste di presidente nazionale Anci potrà sicuramente invitare le amministrazioni ad adeguare i propri regolamenti in tema di sosta.

Tony
Tony
3 mesi fa

Finalmente viene sollevato un giusto polverone verso chi fa sempre orecchio da mercante. Confermo che anche all'ex ospedale fi Rubo, allorquando i posti da disabili sono occupati da chi non ne ha diritto, auto con cartellino disabili sono state multate perchè purtroppo hanno dovuto parcheggiare sulle strisce blu.

Michael Night
Michael Night
3 mesi fa

Spero che il comune di Ruvo di Puglia aggiorni il regolamento col decreto legge in vigore dal 1 Gennaio 2022 per evitare di sanzionare altre auto che trasportato persone disabili Vi saluto 😎