Cronaca

Riqualificazione con poco consumo di suolo per l’area comunale tra via Corato e via Scarlatti

La Redazione
I lavori sono stati finanziati per un importo complessivo di 44.000 euro dal fondo del Mef "Contributo per investimenti in infrastrutture sociali" (il cosiddetto "Decreto Sud")
scrivi un commento 37

Si sono conclusi nei giorni scorsi i lavori di riqualificazione e rifunzionalizzazione dell'area pubblica tra via Scarlatti e via Corato. 

I lavori, finanziati per un importo complessivo di 44.000 euro dal fondo del Ministero dell’economia e delle Finanze “Contributo per investimenti in infrastrutture sociali” (il cosiddetto “Decreto Sud”), hanno previsto la realizzazione di panchine, tavoli e sedute per attività ludica e conviviale e un campo da bocce oltre alla sistemazione delle parti a verde. Anche per questo piccolo intervento si è prestata attenzione al contenimento del consumo di suolo: buona parte dell’area è stata infatti lasciata a verde con terreno a vista. Lo stesso principio è stato seguito anche nei lavori sul vicino triangolo spartitraffico, liberato dal cemento per lasciare respirare le radici degli alberi.

giovedì 31 Marzo 2022

(modifica il 17 Maggio 2022, 16:04)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Nico B
Nico B
2 mesi fa

44000 euro per 4 panchine 4 lampioni per poter assaporare lo smog di via scarlatti, e una mega lettiera per gatti e cani, quest ultimi rigorosamente accompagnati dai loro fedeli padroni. Un parcheggio serviva e sarebbe costato quasi niente.

Calimero nero
Calimero nero
2 mesi fa

Soldi buttati al vento per compiacere qualche fedelissimo.Come al solito messe le panchine poi si abbandona il tutto alla sporcizia dei portatori di cani.Proprio non sapete dove buttare i soldi dei cittadini.Tra un po' al comune emetteranno un nuovo bando per la cura del verde di questa aiula da parte di privati e come al solito nessuno vi parteciperà perché come al solito l' amministrazione comunale non sa più cosa inventarsi per sperperare soldi.