Politica

L’Ospedale del Nord Barese si farà, ma a Bisceglie

Giuseppe Di Bisceglie
Giuseppe Di Bisceglie
​La struttura, tanto desiderata, risponde all'esigenza di un bacino di utenza di circa 250mila persone e comprende i Comuni di Bisceglie, Molfetta, Trani, Terlizzi, Ruvo, Corato e Giovinazzo
scrivi un commento 52

L'Ospedale del Nord Barese, quello stesso ospedale alla cui costruzione si impegnò in persona il presidente della Regione Michele Emiliano firmando la Carta di Ruvo, si farà. Quel movimento di persone che mosse i suoi primi passi all'interno di un piccolo negozio di Corato diventando infine il Comitato pro salute, che fu capace di mobilitare migliaia di persone per richiedere un presidio ospedaliero completo e capace di rispondere alle esigenze del territorio del nord barese, ha ottenuto a distanza di 6 anni una ulteriore vittoria. 

Il grande ospedale del Nord Barese si farà ma non a Corato come si era a lungo pensato, ma a Bisceglie.Costerà 106milioni di euro e occorreranno sei anni per realizzarlo. L'accordo definitivo è arrivato a seguoto della conferenza di servizi, svoltasi lo scorso 23 marzo in Regione, a cui hanno partecipato i sindaci di Molfetta e di Bisceglie oltre al Direttore del dipartimento salute Vito Montanaro, l'assessore regionale alla sanità Rocco Palese e il consigliere regionale di Molfetta Saverio Tammacco. Sì, perché l'area individuata per il complesso sanitario è proprio a cavallo dei due comuni, per un centinaio di metri all'interno del territorio di Bisceglie. La struttura, tanto desiderata, risponde all'esgenza di un bacino di utenza di circa 250mila persone e comprende i Comuni di Bisceglie, Molfetta, Trani, Terlizzi, Ruvo, Corato e Giovinazzo. La scelta dell'area è il frutto di una sinergia tra le amministrazioni di Molfetta e Bisceglie che nel 2020 inviarono alla Regione Puglia la prima proposta per l'ubicazione del presidio ospedaliero. Un dialogo, specifica il sindaco di Bisceglie Angelantonio Angarano, nato «dall'interesse pubblico che andasse oltre ogni campanilismo». «La nuova ubicazione in territorio di Bisceglie consente di superare i vincoli idrogeologici in modo tale che sia pienamente compatibile con le prescrizioni regionali oltre che rispondente a tutte le esigenze. Il sito prevede infatti vie di accesso funzionali alla statale 16 e al tronco ferroviario» ha detto il primo cittadino biscegliese.

Se Angarano ha ricevuto rassicurazioni sull'ubicazione dell'ospedale, il suo omologo molfettese, Tommaso Minervini, ha fatto mettere a verbale che il don Tonino Bello di Molfetta sarà messo in sicurezza, ristrutturato, adeguato alle normative, riceverà un incremento di personale e strumentazione migliore. Gli interventi, già finanziati, sono pari a quasi 16 milioni di euro e saranno monitorati da un apposito tavolo di lavoro.

Corato resta a guardare

Intanto a Corato si è ancora in attesa che l'assessore Palese o il direttore Montanaro rispondano all'invito del presidente della commissione sanità del Comune di Corato Salvatore Mascoli. L'esponente del gruppo misto li ha convocati in commissione ma nessuno di loro ha risposto. E se non saranno loro a venire a Corato, sarà Corato ad andare da loro. Martedì, infatti, il sindaco De Benedittis e lo stesso presidente Mascoli proveranno a farsi ricevere in Regione dall'assessore Palese. E forse proveranno a chiedere ciò che ormai, evidentemente, è superfluo sapere: che ne sarà dell'ospedale di Corato? Sulla carta l'Umberto I dovrebbe essere un ospedale di primo livello; nei fatti non è così. E se la Carta di Ruvo è stata superata nell'individuazione del luogo che avrebbe ospitato l'ospedale del Nord Barese, anche la delibera che vede colloca l'Umberto I tra gli ospedali di primo livello, tra l'altro ancora inefficace, potrebbe essere superata. Questo è il timore del presidente Salvatore Mascoli che continua a gran voce a richiedere la convocazione di un consiglio comunale monotematico. Che sia troppo tardi? L'obiettivo è salvare il salvabile: Corato non avrà l'ospedale del Nord Barese ma potrebbe salvare il suo ospedale di primo livello. 

sabato 26 Marzo 2022

(modifica il 17 Maggio 2022, 16:06)

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Tony
Tony
3 mesi fa

Scusate ma, quel bell'ospedale che c'era già non andava bene, cin qualche ritocco? …per non parlare di quelli che già ci sono nei dintorni?? Aahh…se i soldi li tirasseto fuori i politici.. :(((((