Cultura

116 anni fa nasceva Domenico Cantatore, a Palazzo Caputi una mostra per ricordarlo

La Redazione
Allestita una esposizione con testi autografi, foto originali, documenti inediti e i ricordi della visita a Ruvo di Puglia del poeta premio Nobel Salvatore Quasimodo, in occasione di una personale di Cantatore
scrivi un commento 35

In occasione del 116esimo anniversario della nascita, il Comune di Ruvo di Puglia rende omaggio al celebre pittore ruvese Domenico Cantatore. A palazzo Caputi, nelle sale del Museo del Libro è stata allestita una esposizione con testi autografi, foto originali, documenti inediti e i ricordi della visita a Ruvo di Puglia del poeta premio Nobel Salvatore Quasimodo, in occasione di una personale di Cantatore. Nell’atrio del palazzo sono, inoltre, allestiti i totem luminosi dedicati agli “Uomini del Sud” realizzati per l’ultima edizione di Luci d’artista.

«Rendere omaggio al maestro Domenico Cantatore – ha detto l’asssessora alle Politiche di Comunità Monica Filograno – è un modo per ricordare le radici della nostra città d'arte e per riconnettere la mostra luminosa dell'ultima edizione di Luci e Suoni d'Artista con la quotidianità del Museo del Libro, che ogni giorno è frequentato da studenti e lettori che così potranno anche approfondire la conoscenza del "pittore della gentilezza" come lo definì Quasimodo. Ringrazio la direttrice Teresa De Francesco per aver allestito uno spazio nel museo, raccogliendo anche il suggerimento dell'architetto Mario Di Puppo della Pro Loco ruvese. E con lei grazie a tutto lo staff comunale della Biblioteca che si prodiga per rendere vivo ogni giorno il nostro Museo cittadino». L’omaggio a Domenico Cantatore è visitabile negli orari di apertura della biblioteca: tutte le mattine dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13; il martedì pomeriggio dalle 16 alle 18; il giovedì pomeriggio dalle 17 alle 19.

mercoledì 16 Marzo 2022

(modifica il 17 Maggio 2022, 16:10)

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti