Attualità

Report Asl, registrato aumento di casi positivi a Ruvo: 176 contagi dal 27 febbraio al 6 marzo

La Redazione
Nella settimana precedente si erano registrati 113 contagi. Anche nel resto del Barese, il tasso dei contagi è in risalita, facendo segnare 506.7 casi per 100mila abitanti rispetto ai 499.8 della settimana precedente
scrivi un commento 1

Si arresta, nel Barese, la discesa del tasso d’incidenza settimanale nel periodo 28 febbraio-6 marzo. Dopo diverse settimane, la curva delle nuove positività registra una risalita, facendo segnare 506,7 casi per 100mila abitanti rispetto al precedente 499,8. Trend confermato anche a Ruvo di Puglia dove, nello stesso periodo, si registrano 176 casi positivi (tasso di incidenza pari a 706.3 per 100mila abitanti) a fronte dei 113 registrati nella settimana precedente (tasso di incidenza 453.5). Si consideri, tuttavia, che le variazioni dei numeri dei casi e dei tassi settimanali, da un report all'altro, dipendono statisticamente dal continuo processo di consolidamento dei dati.

Nel Barese, la campagna vaccinale antiCovid negli ultimi giorni ha tagliato il traguardo delle 3 milioni di dosi somministrate, per l’esattezza 3 milioni e 5.901. Nel dettaglio, si tratta di 1 milione e 121.226 prime dosi, 1 milione e 80.955 seconde e 802.928 terze dosi, oltre a circa 800 quarte somministrazioni per pazienti immunocompromessi. A Ruvo di Puglia le dosi somministrate, in totale, sono 57.394; le prime dosi sono 21.206; le seconde dosi sono 20.149; le terze dosi sono 16.030; le quarte dosi sono nove (la quarta dose è destinata alle persone immunocompromesse).

La copertura dei residenti si è stabilizzata su livelli elevati. Il 94% della popolazione over 12 è protetta con ciclo completo, così come il 92% dei cittadini dai 5 anni in poi. Particolarmente forte è stata l’adesione della fascia d’età degli over 50: il 98% è stato vaccinato con prima dose e ciclo completo, con i target 60-69 e 70-79 anni che oscillano tra il 99 e il 100%. Ottima la risposta dei giovani tra 12 e 19 anni: il 95% ha ricevuto entrambe le dosi di vaccino. Anche la copertura vaccinale con dose “booster” si va stabilizzando in tutte le fasce d’età. Globalmente l’88% dei residenti con età pari o superiore a 12 anni, con ciclo primario completato almeno quattro mesi fa, ha deciso di ricevere la terza somministrazione. Anche in questo caso, la fascia degli over 50 risulta maggiormente vaccinata, con una percentuale del 94%, mentre al di sotto dei 50 anni la protezione si attesta sull’80%. A Ruvo di Puglia su una popolazione residente over 12 vaccinabile (22.396) il 91% ha ricevuto la prima dose; il 90% ha completato il ciclo e ha ricevuto la dose booster.

Copertura decisamente consistente si registra ugualmente nei territori. 33 comuni su 41 hanno raggiunto o superato il 90% di cittadini over 5 vaccinati con doppia dose e ben 27 si attestano in una forbice tra l’88 e il 90% anche per quanto riguarda il “booster”. Superata, infine, la soglia delle 80mila dosi per i più piccoli, tra 5 e 11 anni: quasi 44mila le prime dosi, circa 37mila le seconde.

venerdì 11 Marzo 2022

(modifica il 17 Maggio 2022, 16:12)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Filipponio
Filipponio
2 mesi fa

Sì, ma si può sapere quanti sono IN TUTTO gli attuali positivi, a Ruvo, anziché il semplice incremento settimanale?