stradina antica imbrattata di rifiuti
La stradina imbrattata di rifiuti che conduce al Torrione aragonese ©Pro Loco Ruvo di Puglia
Il fatto

Una piccola “discarica” impedisce a turisti di visitare il Torrione aragonese. La denuncia della Pro Loco

La Pro Loco: «L’intera area sarà sottoposta a videosorveglianza e sarà apposto un passo carrabile poiché il sito deve essere accessibile e fruibile a tutti e non deve essere adibito ad area parcheggio»
1 commento 382

In una nota sulla pagina istituzionale, la Pro Loco di Ruvo di Puglia esprime sconcerto e sdegno per lo stato in cui oggi versava una delle stradine di accesso al Torrione aragonese in via Rosario, tra i siti storici che sono meta dei tour culturali organizzati dalla stessa associazione.

La viuzza era imbrattata da rifiuti tanto da sembrare una piccola discarica a cielo aperto.
«Siamo arrabbiati e mortificati – scrivono dalla Pro Loco -. Abbiamo più volte sottolineato l’importanza di avere cura della nostra città. Oggi un episodio al pari di un atto vandalico ci ha impedito di compiere la nostra missione quotidiana: far conoscere le bellezze della nostra città».

Tra l’altro il Torrione era stato ripulito e sanificato circa tre settimana fa, a spese della Pro Loco che ha deciso di assumere dei provvedimenti a riguardo.
«L’intera area sarà sottoposta a videosorveglianza – si legge nella nota – e sarà apposto un passo carrabile poiché il sito deve essere accessibile e fruibile a tutti e non deve essere adibito ad area parcheggio».

La nota si conclude con la dichiarazione di volontà di continuare, nonostante episodi di incuria e inciviltà, a promuovere le bellezze di Ruvo di Puglia, Città d’Arte.

martedì 19 Luglio 2022

Notifiche
Notifica di
guest
1 Comment
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Paola Adessi
Paola Adessi
18 giorni fa

Non capisco. L’area fotografata a me pare privata, chiusa dietro un portone. Purtroppo non mi meraviglio dell’inciviltà di alcuni, ma arrivare a creare una piccola discarica lì da parte di terzi mi sembra davvero assurdo. Significa che qualcuno lancia sacchetti al suo interno. Ad ogni modo, grazie alla Pro Loco per il suo impegno. Ricorderei però anche di affrontare altri scandali di quella foto: appunto la chiusura da parte di privati di un bene storico, i motori dei condizionatori al suo ingresso e lo stato totale di incuria da parte dei privati riguardo erbacce