Musica

Lost Tapes, incontro pubblico sul flicornino Vincenzo Ciliberti

uomo che suona strumento; musica; luci
Il flicornino Vincenzo Ciliberti © Livio Minafra
Giovedì 26 maggio, alle 19.30, nell'auditorium della chiesa Santa Famiglia. Ingresso libero. L'incontro, a cui parteciperà lo stesso Ciliberti, è occasione per contribuire alla raccolta fondi per la produzione di un cofanetto di cd a lui dedicata
scrivi un commento 300

“Vincenzo Ciliberti e i suoi storici collaboratori” è il titolo dell’incontro pubblico, con dibattito e raccolta fondi per il cofanetto di 4 cd a lui dedicato, nell’ambito del progetto Lost Tapes, che si terrà giovedì 26 maggio, alle 19.30, nell’auditorium della chiesa Sacra Famiglia.

Dopo Enzo Lorusso, Santino Tedone, Nunzio Iurilli, Mimì Laganara, Luciano Zotti, Basilio Giandonato, Alfredo D’Ascoli, Enzo e Dominic Sgarra, nell’ambito di Lost Tapes, a cura di Livio Minafra, è in preparazione il decimo volume su Vincenzo Ciliberti, solista di flicornino nella Banda. Quest’ultimo strumento, insieme al flicorno, è la voce dei protagonisti delle grandi opere liriche, nelle cassarmoniche erette nelle principali piazze dei paesi, in occasione delle feste patronali.

«Vincenzo Ciliberti era tra i massimi solisti richiesti – scrive Minafra -. Suonava il flicorno sopranino (detto flicornino), che in Banda sta per il soprano. Di Ruvo di Puglia, 81 candeline, Ciliberti è tra i degni eredi della nostra grande tradizione. Assieme a lui ricorderemo tanti storici collaboratori e musicisti tra i quali l’indimenticato Maestro Raffaele Miglietta (coratino di adozione), gli altri coratini Cataldo Maggiulli bombardino, Franco Leo trombone tenore, Giuseppe Cipri clarinetto, i ruvesi Vincenzo Bucci flicornino concertista, Agostino Campanale bombardino, Antonio Fracchiolla flicornino, Giovanni Paparella clarinetto, il bitontino Cataldo Valerio trombone tenore, il campano Francesco Fusco flicorno soprano, il gravinese Franco Eleuterio trombone tenore ed infine il rutiglianese Giuseppe Palumbo bombardino.

In attesa del cofanetto che conterrà circa 300 minuti di musica restaurata, le cui registrazioni furono all’epoca effettuate da Mimmo Fiore e Aldino Miceli tra il 1976 e il 1992, tutti sono invitati a questa speciale serata di ricordi, racconti, dibattito e ascolti di queste mitiche registrazioni.  L’occasione è anche per una raccolta fondi per poter portare a termine quest’operazione. Ogni donazione sarà, infatti, gratificata, in seguito, con delle copie del cofanetto.

Nel cofanetto ci saranno i seguenti autori Verdi, Puccini, Donizetti, De Giosa, Boito, Bellini, Mascagni, Miglietta, Centofanti, Leoncavallo con le Bande di Trani, Francavilla Fontana, Gioia del Colle, Lecce e Conversano dirette dai Maestri Pietro Marmino, Nicola Centofanti, Raffaele Miglietta e Gioacchino Ligonzo assieme ai solisti citati».

Dopo i saluti di don Michele Bernardi, interverranno Livio Minafra ne “I nastri ritrovati e la memoria necessaria”; Vincenzo Ciliberti ne “La mia vita con la Banda”; Domenico Fiore ne “Io e il mio registratore Telefunken”; Vincenzo Anselmi ne “La Scuola di Musica a Ruvo di Puglia”; Santi Zizzo (Associazione Genitoriinsieme) ne “I bambini e la Banda”; Mariatiziana Rutigliani (Associazione RuvoLab) ne “Le donne e la Banda”; la famiglia Maggiulli ne “Nostro padre Cataldo Maggiulli”; Famiglia Miglietta -ne “Nostro padre Raffaele Miglietta”. A seguire concerto di fisarmonica con Leonardo Di Gioia.

mercoledì 25 Maggio 2022

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti