Il monitoraggio settimanale

Report Asl, a Ruvo di Puglia registrati 62 casi positivi dal 9 al 15 maggio

Infermiera; iniezione; uomo
Vaccinazione anticovid (Unsplash)
Nel Barese, nello stesso periodo, il tasso d’incidenza dei nuovi casi arretra di un ulteriore 21,4 per cento. Il monitoraggio, infatti, rileva 496.4 nuovi casi ogni 100mila abitanti, rispetto ai 631.5 della settimana precedente
scrivi un commento 195

Nel Barese, nel periodo 9-15 maggio, il tasso d’incidenza dei nuovi casi arretra di un ulteriore 21,4 per cento.  Il monitoraggio, infatti, rileva 496.4 nuovi casi ogni 100mila abitanti, rispetto ai 631.5 della settimana precedente, con una discesa generalizzata su tutto il territorio: 37 comuni su 41 registrano minori contagi. Tra questi Ruvo di Puglia dove, nello stesso periodo, si registrano 62 casi positivi (tasso di incidenza 248.8 per 100mila abitanti) mentre nella settimana precedente i casi erano 101 (tasso di incidenza pari a 405.3 per 100mila abitanti). Si precisa che le variazioni dei numeri dei casi e dei tassi settimanali, da un report all’altro, dipendono statisticamente dal continuo processo di consolidamento dei dati.

La campagna vaccinale anti-Covid nelle ultime settimane viene alimentata soprattutto dalle quarte dosi riservate a pazienti immunocompromessi, over 80, soggetti dai 60 ai 79 anni con particolari fragilità e ospiti di Rsa. In totale sono stati somministrati 3 milioni e 43.765 vaccini, di cui 1 milione e 122.605 prime dosi, 1 milione e 86.974 seconde, 821.369 terze e 12.817 quarte dosi. A Ruvo di Puglia le dosi somministrate, in totale, sono 58.041; le prime dosi sono 21.221; le seconde dosi sono 20.248; le terze dosi sono 16.434; le quarte dosi sono 138 (destinate alle persone immunocompromesse).

A Bari e provincia, i residenti con più di 5 anni che hanno usufruito di almeno due dosi di vaccino risultano pari a 1 milione e 88.442, mentre dai 12 anni in poi i residenti con tre dosi sono 802.310. Il livello di copertura è sempre attestato al 92% se si prende in considerazione la fascia più ampia dai 5 anni in su, mentre dai 12 anni la protezione è al 94%. La copertura rispetto alla terza dose riguarda l’82,1% degli over 12 (82,5% nella città capoluogo), con un’adesione dell’88,1% nel gruppo dai 50 anni in poi e del 95% per gli ultraottantenni. Tra i 12 e i 49 anni, fascia coperta con terza dose al 76%, vi sono ancora ampie possibilità di accedere alla dose “booster”. A Ruvo di Puglia su una popolazione residente over 12 vaccinabile (22.396) il 91% ha ricevuto la prima dose; il 91% ha completato il ciclo e l’87% ha ricevuto la dose booster.

La Asl invita la popolazione a completare il ciclo vaccinale. A seconda delle categorie interessate e della dose (terza o quarta), è possibile vaccinarsi senza prenotazione e senza alcuna attesa negli hub della Asl Bari, nelle farmacie aderenti e, per i soggetti fragili e over 80, dai medici di medicina generale.

venerdì 20 Maggio 2022

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti