Cronaca

Falsi controlli, interdizione per quattro poliziotti a Bitonto. Tra loro un ruvese

La Redazione
Complessivamente la truffa accertata è di circa 5mila euro. L'indagine della Procura di Bari è partita su segnalazione dei colleghi degli stessi agenti
scrivi un commento 666

Risiede a Ruvo di Puglia uno dei quattro poliziotti in servizio al Commissariato di Bitonto, raggiunti da un provvedimento di interdizione, per il periodo di un anno, con le accuse di falso e truffa aggravata.

Nell'imputazione si legge che i poliziotti avrebbero "attestato falsamente sul foglio di servizio e nella relazione riepilogativa di fine turno di aver effettuato controlli su persone sottoposte a misure di prevenzione o limitative della libertà personale, in realtà mai avvenuti; e posti di controllo sul territorio inserendo nominativi di persone inesistenti o fittiziamente sottoposti a controllo e numeri di targa di veicoli inesistenti o abbinati ad automezzi diversi rispetto a quelli falsamente controllati o intestatari fittizi, così percependo indebitamente gli emolumenti pari alla giornata lavorativa e alle indennità accessorie delle giornate oggetto di falsa attestazione". Tra le 24 giornate – comprese tra l'aprile 2017 e il novembre 2021 – nelle quali risultano falsificati i registri, ci sono anche giorni festivi e prefestivi, come le vigilie di Natale e Capodanno del 2020 e l'8 dicembre dello stesso anno, con falsi controlli anche in piena notte. Complessivamente la truffa accertata è di circa 5mila euro. L'indagine della Procura di Bari è partita su segnalazione dei colleghi degli stessi agenti.

lunedì 16 Maggio 2022

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti