Politica

Giornata internazionale dei lavoratori, Chieco: «Lavoro dignitoso, sicuro e con salari giusti»

La Redazione
​Il Sindaco auspica che migliorino le condizioni del mercato del lavoro, su cui incombe la precarietà e la mancanza di equità. Ieri sono ritornati l'attesa dell'alba in Pineta comunale e il corteo cittadino
scrivi un commento 14

«Un lavoro dignitoso, con salari giusti per tutte e tutti, per i giovani, per le donne, per il nostro Sud». Così il sindaco Pasquale Chieco in un'incisiva nota sul 1° Maggio, la Giornata internazionale dei lavoratori. Il Primo cittadino, esprimendo quelli che sono gli auspici di tanti, spera in «un lavoro buono, senza quella precarietà che dal posto di lavoro entra nelle case e inquina anche i rapporti familiari. Un lavoro sicuro e in sicurezza, perché resta inaccettabile il numero degli infortuni sul lavoro, perché l’attenzione alla sicurezza è ancora insufficiente. Un lavoro per la pace. La strada da fare è ancora lunghissima, ma abbiamo il dovere di incamminarci». 

Auspici questi raccolti dal "Sol dell'Avvenire" nella Pineta comunale, all'alba del 1° maggio, con esponenti della Cgil, come Alessandro Pellegrini, coordinatore della Camera del Lavoro di Ruvo; il sindaco Chieco, l'assessora alle Politiche di comunità e vicesindaca Monica Filograno, il presidente del Consiglio comunale Michele Scardigno; rappresentanti di partiti e cittadini, mentre la Banda "Basilio Giandonato" eseguiva l'Inno dei lavoratori. Il secolare rito ruvese dell'attesa dell'alba, ritornato in presenza dopo due anni, si è arricchito della degustazione della scarcella e del vino locale, anche questa antico retaggio contadino. Ieri pomeriggio, inoltre, dalla sede della Camera del Lavoro in corso Carafa 2, si è snodato il corteo con le bandiere dei Partiti, dei Sindacati e della Pace. Nel cielo sono stati fatti librare palloni aerostatici: in piazza Matteotti, quello dedicato a Giuseppe Di Vittorio, politico, antifascista e segretario della Cgil nel 1945. Oltre al Sindaco, al coordinatore della Camera del Lavoro Pellegrini, semplici cittadini, erano presenti Pino Gesmundo, segretario generale Cgil Puglia, e Pasquale Fiore dell'Ust Cisl Bari.

lunedì 2 Maggio 2022

(modifica il 17 Maggio 2022, 15:55)

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti