Cultura

Teatri di Pace, l’iniziativa nazionale di solidarietà partita e promossa da Ruvo di Puglia

La Redazione
Il ricavato dalle vendite dei biglietti per tre spettacoli sarà interamente devoluto a Save the Children per l'emergenza in Ucraina. Gli spettacoli si terranno il 22, il 23 e 30 aprile
scrivi un commento 60

Il teatro come occasione di solidarietà collettiva, il palcoscenico come vera e propria “chiamata alle arti”. Nasce così da Ruvo di Puglia, per poi diffondersi a tutto il territorio nazionale, l’iniziativa Teatri di Pace, ideata e promossa dalla Compagnia La Luna nel Letto, in rete con le compagnie di teatro ragazzi operanti a livello nazionale e internazionale all’interno dell’associazione Assitej Italia. Un progetto pensato per coniugare la professionalità in ambito teatrale con la voglia di dare un contributo al sostegno del popolo ucraino, attraverso una raccolta fondi a beneficio del progetto “Emergenza Ucraina” di Save the Children, da mettere in atto attraverso il palcoscenico, il contatto con il pubblico, il sipario, l’applauso: in una parola, attraverso il teatro. 

Così, nel mese di aprile, tutti i teatri italiani e internazionali aderenti all’iniziativa realizzeranno la propria raccolta fondi individuale attraverso la programmazione di spettacoli il cui intero ricavato sarà devoluto a Save The Children Italia. Tre, in particolare, gli appuntamenti in programma nel nuovo Teatro Comunale di Ruvo di Puglia che, per questa azione, gode del sostegno dell’Amministrazione comunale e del Club Lions Ruvo di Puglia “Talos”. Si parte con due produzioni della stessa compagnia La Luna nel Letto: venerdì 22 aprile “Jack e il fagiolo magico” e sabato 23 aprile “La partita – In memoria di Pier Paolo Pasolini”. A seguire, sabato 30 aprile, sarà la volta della compagnia Contromano Teatro con l’ironico spettacolo “Oggi sposi”. Tutti gli spettacoli andranno in scena nel nuovo Teatro Comunale di Ruvo di Puglia, in via Sandro Pertini alle ore 20 (apertura porte alle 19.30).  

«Sono secoli che si dice che il teatro è morto – spiega Michelangelo Campanale, direttore artistico della Compagnia La Luna nel Letto – ma da sempre il teatro ha rappresentato uno sguardo sul mondo, sempre capace di analizzarlo, respirarlo e metterlo in discussione. È stato forza e coscienza politica e culturale. In questi giorni la parola Teatro viene usata in maniera impropria per rappresentare la follia umana: “Teatri di guerra”, “Teatro di morte”, “Scenario di distruzione”. Espressioni improprie per descrivere avvenimenti reali, che in teatro vengono solo rappresentati, per finta. La realtà è ben diversa dal gioco teatrale. Assistiamo inermi a quello che tutti chiamano ancora impropriamente lo spettacolo della realtà. Noi che da tempo ci occupiamo di Teatro ragazzi, abbiamo il dovere, nel nostro piccolo, di provare a fare qualcosa di concreto, per questa infanzia così martoriata dalla follia adulta. E allora creando una “drammaturgia di attacco”, crediamo che l’espressione “Teatri di guerra” debba essere trasformata in “Teatri di Pace” e che la “Chiamata alle armi” debba essere trasformata in “Chiamata alle arti”. Abbiamo l’occasione di schierarci compatti per una raccolta fondi, che partirà̀ in tanti teatri italiani e che ci consentirà di cominciare un lavoro che spero sia l’inizio di tante altre iniziative comuni a favore dell’infanzia negata», conclude il direttore artistico. 

Cosa fa Save The Children in Ucraina. Save the Children opera in Ucraina dall’inizio del conflitto nel 2014 e la maggior parte dei suoi interventi è stata, già da allora, focalizzata sulle aree più colpite nella regione del Donbass, nell’Ucraina orientale. In questi 8 anni di conflitto l’organizzazione ha distribuito beni di sussistenza essenziali e kit invernali di vestiti e coperte e fornito sovvenzioni in denaro per l'acquisto di cibo, medicine e altri beni alle famiglie lungo la linea di contatto nell'Ucraina orientale. Ha inoltre supportato il sistema scolastico locale per garantire l’accesso anche ai bambini più emarginati. Le équipe si sono coordinate con le autorità locali per supportare i sistemi sanitari di base e gli operatori per garantire una fornitura sicura, adeguata e continua di servizi sanitari e nutrizionali ai bambini e alle loro famiglie.

Info e donazioni: info@teatrocomunaleruvo.it. Tel. 080.3603114. Per info e biglietti rivolgersi al botteghino del Teatro dalle ore 17.30 alle ore 19.30. Prevendita: Vivaticket. Rivenditore: Tabacchi di Lobosco Maurizio, piazza Giovanni Bovio 41, Ruvo di Puglia. 

Si ringraziano De Biase Pubblicità e Stampa, RuvoLive.it e Ruvesi.it per il contributo all’iniziativa. 

mercoledì 20 Aprile 2022

(modifica il 17 Maggio 2022, 15:59)

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti