Cultura

Processione della Pietà: lo sguardo di Maria che invoca la pace

Veronique Fracchiolla
Veronique Fracchiolla
​Piccoli confratelli, Madonnine e Cristudde portavano striscioni iridati su cui era stampata la parola "Pace". Nel corteo processionale si stagliava la figura del Cireneo
scrivi un commento 27

La processione della Pietà, snodatasi alle 16 di oggi, Sabato Santo, dalla rettoria del Purgatorio conclude il ciclo dei riti penitenziali della Settimana Santa rubastina. Nello sguardo implorante e disperato dell'eterea Madonna realizzata dal maestro cartapestaio Giuseppe Manzo di Lecce, sul finire dell'Ottocento, c'è il dolore di tutte le Madri a cui un destino crudele ha strappato i figli. Come scrive Francesco Di Palo in "Passione e Morte. La storia, i suoni, le immagini della Settimana santa a Ruvo di Puglia" (1994, Schena) la statua della Pietà è stata un punto di riferimento per le donne ruvesi che si identificavano nel dolore di Maria, si sentivano figlie e sorelle di Colei sulle cui ginocchia era deposto il Figlio straziato. Il Cristo aveva il volto dei tanti giovani soldati caduti. Ed ecco che gli occhi di Maria invocano anche la pace, parola stampa su striscioni iridati e portati da piccoli sodali e dalle Madonnine e Cristudde. In questo corteo processionale, curato dalla Confraternita di Maria Santissima del Suffragio, si staglia la figura del Cireneo, una persona la cui identità è conosciuta solo dal Priore, che porta sulle spalle una croce di legno di cinquanta chili. Il suo volto è coperto da una nera buffa, indossa una tunica scura e procede, lentamente, a piedi nudi, tra un confratello e una consorella. Il Cireneo è una persona che fa penitenza; ha fatto un voto; prega per sè e per gli altri. A chiudere il corteo la Banda, con le meravigliose marce funebri dei Maestri ruvesi e non solo. La narrazione del corteo processionale è affidata anche alle immagini e ai video.

sabato 16 Aprile 2022

(modifica il 17 Maggio 2022, 16:00)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Annalisa L.
Annalisa L.
3 mesi fa

Mi pare che secondo qualcuno a Pasqua si deve celebrare la pace, qualunque cosa voglia dire, non la Risurrezione di Gesù.