Attualità

Covid: aumento dei casi nelle scuole. Dal 13 al 19 dicembre registrato un contagio a Ruvo

La Redazione
Registrati nel Barese 204 casi positivi. Federica Di Mauro: ​«I casi sono per la maggior parte ancora una volta originati da soggetti non vaccinati»
scrivi un commento 665

Resta elevata e in crescita la circolazione del virus nelle scuole: sono 204 i casi registrati  dal 13 al 19 dicembre, 57 in più rispetto ai 147 risalenti alla settimana  precedente.  Tra loro 182 studenti e 22 operatori scolastici. È quanto emerge dal monitoraggio fornito dal team Covid scuole dell’Epidemic Intelligence Center della Asl.

I nuovi positivi sono così distribuiti: 79 nelle scuole primarie, (73 alunni e 6 personale scolastico), 50 nelle scuole secondarie di primo grado (46 alunni e 4 personale scolastico), 38 nelle scuole dell’infanzia (31 alunni e 7 personale scolastico), e infine 37 nelle scuole secondarie di secondo grado (32 alunni e 5 personale scolastico). Nel periodo in esame, registrato un contagio a Ruvo. «I casi sono per la maggior parte ancora una volta originati da soggetti non vaccinati – spiega Federica Di Mauro, responsabile dell’Epidemic Intelligence center della Asl -.  L'aumento delle positività è in regola con l’andamento epidemiologico nella popolazione generale ed è anche il frutto di un tracciamento che continua a essere tempestivo tanto che in 24 ore dalla segnalazione avviene la presa in carico e scattano tutte le procedure previste dalla sorveglianza sanitaria». Sono 53 finora le classi per le quali è stato necessario adottare il provvedimento di quarantena nei 311 istituti di ogni ordine e grado che ricadono nel territorio provinciale (escluse le scuole d'infanzia paritarie).

«Le positività registrate negli ultimi sette giorni sono legate in alcuni casi a focolai ancora attivi  che stiamo tenendo sotto controllo – aggiunge Severina Cavalli, coordinatrice del team Covid scuole dell’Eic –. Una volta isolati i casi positivi, l’istituto procede con la didattica a distanza: nel frattempo si fissano i tamponi di controllo, fino a quando i positivi non si negativizzano e la classe può rientrare in presenza». Il numero più elevato di infezioni tra gli studenti è stato tracciato ancora una volta nella scuola primaria e nella media per un totale complessivo di 129 casi, per lo più riferibili alla popolazione pediatrica 5- 11 anni che ha avuto accesso alla vaccinazione da pochi giorni, a partire dal 16 dicembre e che sta progressivamente ricevendo la protezione dal virus.

mercoledì 22 Dicembre 2021

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti