Cronaca

Inaugurato il presepe alla scuola “G. Bovio”: «Fantasia e tradizione»

La Redazione
​Il 14 dicembre scorso: erano presenti i docenti delle classi prime, genitori, il personale scolastico, la presidente del Consiglio di Circolo Ippedico, il dirigente scolastico G. Quatela e l'assessora Filograno​
scrivi un commento 1196

Il 14 dicembre, nell'androne della scuola "G. Bovio", con l’accensione delle luci che valorizzano l’ambientazione è stato inaugurato il presepe scolastico. Lo annunciano, in una nota, i docenti delle classi prime, presenti insieme ad alcuni genitori, al personale scolastico, alla presidente del Consiglio di Circolo Ippedico e al dirigente scolastico G. Quatela. Madrina della manifestazione l’assessora alle Politiche di Comunità, Monica Filograno. «Ogni anno – si legge – è tradizione che i bambini e i docenti dell’interclasse di Prima allestiscano con la preziosa partecipazione dei genitori il presepe della scuola. Così la valorizzazione delle tradizioni diventa la strada principale di conoscenza e comunicazione dei vari ambiti familiari attraverso la fattiva collaborazione al progetto stesso. Infatti, molti genitori hanno partecipato entusiasticamente a questa realizzazione artistica. La partecipazione inclusiva ha riguardato anche bambini di diversa religione che hanno collaborato al progetto con espressività ed entusiasmo». Il presepe vuole rappresentare il bisogno e il desiderio di ripartenza che tutti fortemente desiderano. Inoltre, ha preso spunto dalla lettura animata di una delle storie natalizie più amate, rielaborata in filastrocca, per la creazione di un libro, dagli stessi bambini impegnati in vari laboratori manipolativi. La storia è questa: «la sera della vigilia di Natale, Marie riceve dallo zio Drossy un insolito dono: uno schiaccianoci! Intraprende così un viaggio che la porterà a comprendere il vero significato dei doni del Natale». «In una società in continua evoluzione – concludono dalla scuola – , lo sguardo fisso e certo sulla Natività, simbolo della “nuova nascita” sia da guida per orientare il vivere quotidiano sui quei valori universali che devono sempre permeare l’essere umano. La magia del Natale possa essere, perciò, sogno, sorpresa, meraviglia, avventura, coraggio… riscoperta della grande bellezza».

 

giovedì 16 Dicembre 2021

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti