Cronaca

Da un bosco in città ai parchi di lettura: le proposte di bambini e ragazzi ruvesi a Chieco

La Redazione
Questa mattina, in piazza Matteotti, si è conclusa la "Passeggiata dei diritti" che ha coinvolto le scuole di Ruvo di Puglia. Il cardine è stato "il diritto a essere ascoltati" ​
scrivi un commento 404

Si è conclusa in Piazza Matteotti, questa mattina, la "Passeggiata dei diritti" che ha coinvolto bambini e ragazzi delle scuole di Ruvo di Puglia in occasione del 32esimo anniversario della Convenzione Onu sui Diritti dell'Infanzia e Adolescenza. Cardine della manifestazione il "diritto di essere ascoltati", riconosciuto dall'articolo 12 della Convenzione: per questo, accogliendo una proposta dell’assessora alle Politiche di Comunità Monica Filograno, le scuole hanno incontrato il sindaco Pasquale Chieco, Assessori e Consiglieri per consegnare la propria proposta per la città, che sarà discussa dal Primo cittadino con l’Amministrazione «e poi restituita ai proponenti nel corso di incontri successivi che saranno organizzati scuola per scuola».

«Quello che le giovanissime generazioni vogliono – scrive Chieco – ci corrisponde perfettamente: in buona parte è già nel nostro programma di governo per la città. Piste ciclabili, spazi per lo sport, il gioco e la creatività; tanti alberi (addirittura "un bosco in città" ha detto una bambina di soli 4 anni), aree per pic nic urbani, il cinema, i laboratori. E poi ci hanno chiesto di adottare come scuole gli spazi verdi, di prendersi cura con noi della pulizia della città, di installare arredi urbani nelle piazze del centro storico, di recuperare all'uso antichi giochi. Una camera della meraviglia immersiva vorrebbero i più piccoli, un parco dedicato alla lettura i più grandi. Che energia, che forza! Insomma tante idee che sono già progetti esposte con una capacità di fare e di collaborare che ci dà una grande fiducia sull'immediato futuro. Siamo andati via con lettere, disegni, girandole che contengono i loro grandi obiettivi: studieremo e lavoreremo da subito per dare delle risposte concrete con la Giunta e con la maggioranza consiliare. Grazie per questo bel momento di comunità, grazie alle scuole, ai dirigenti, alle maestre e maestri, ai docenti tutti.Grazie per l'aiuto che oggi avete a gran voce dichiarato di volerci dare. Noi lo vogliamo e ve lo restituiremo. È un impegno!».

sabato 20 Novembre 2021

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti