Cronaca

“Aperture 0-18 anni”, presentati i dieci progetti ludici ed educativi dedicati a bambini e ragazzi

La Redazione
Le attività sono finanziate nell'ambito dell'avviso pubblico per "l'accesso ai finanziamenti per il potenziamento di centri estivi, servizi socio-educativi territoriali" emanato dal Comune lo scorso giugno
scrivi un commento 240

Si è tenuta ieri pomeriggio, nell’atrio di Palazzo Caputi, la presentazione dei dieci progetti che compongono “Aperture 0-18 anni, Ruvo di Puglia Città Educante – Estate 2021” il programma delle attività non solo estive dedicate a infanzia e adolescenza, realizzate da realtà del volontariato e del terzo settore e coordinate dagli Assessorati alle Politiche Sociali e alla Cultura del Comune.

Il programma comprende dieci progetti pensati per una fascia d’età che va da 0 a 18 anni, con attività che copriranno per intero il periodo estivo e arriveranno fino a dicembre.

Tutte le attività sono finanziate nell’ambito dell’avviso pubblico per “l’accesso ai finanziamenti per il potenziamento di centri estivi, servizi socio-educativi territoriali e centri con funzione educativa e ricreativa destinati alle attività dei minori”, emanato dal Comune di Ruvo di Puglia lo scorso mese di giugno.

Cinque i progetti formativi che hanno ricevuto contributi nell’ambito della misura A (sostegno delle maggiori spese sostenute dai centri estivi diurni organizzati da parrocchie e/o associazioni e al potenziamento dei Servizi Socio-Educativi (centri diurni per minori e dei servizi con funzione educativa già attivi sul territorio). Sono Anspi “Don Tonino Bello” – Parrocchia San Domenico: “Oratorio Estivo”, con attività come sport, ballo, giocolandia, travestimento, giardinaggio, fino al 25/07/2021; l'Istituto Sacro Cuore: “Emozioni in gioco – Estate ragazzi 2021”, con attività come teatro, ballo, corsi di chitarra, laboratori vari, fino al 30/07/2021;  asd Soccer Ruvo: “Soccer Grest 2021”, attività motoria e ricreativa, fino al 04/09/2021; oratorio Anspi “Santa Maria Assunta” – Cattedrale – Ruvo: “Sogni Giganti”, con attività socio educative, fino al 30/07/2021; Macaranga Aps, “Macaranga Campi Natura”: Campo Estivo ed Educazione all’aperto fino al 23/08/2021 e dal 06/08/2021 al 17/09/2021.

Altri cinque progetti, invece, hanno riguardato la Misura B destinata a proposte finalizzate al contrasto della povertà educativa. Sono Cooperativa Sociale RAMA – Villa Villacolle: potenziamento dei servizi educativi del Centro Polivalente per Minori attraverso percorsi di animazione di strada, letture animate, laboratori. Fino al 18/09/2021;  Ruvoservizi srl: “In Sella all’Estate” con potenziamento del Servizio di Integrazione extrascolastica estiva per minori con disabilità attraverso percorsi esperienziali outdoor e laboratoriali. Fino al 30/07/2021; Macaranga aps: “Macaranga Campi Natura” con ducazione all’aperto, dal 04/10/2021 al 17/12/2021; associazione Culturale Calliope: “Confabulare Open Air”. Precious Plastic, Che verso fa il poeta, Trekking e lettura, laboratorio riciclo plastica e poesia, dal 17/07/2021 al 17/09/2021;
Gruppo Speleologico Ruvese odv: “Prima di Partire”, “Contaminazioni”, “Il laboratorio di Editoria Situazionista”, “Laboratorio di animazione teatrale, letteratura e di editoria", dal 13/07/2021 al 16/09/2021.

«Sarà un’estate giovane, interessante e divertente – hanno detto le assessore alla Politiche Sociali Monica Montaruli e all’Istruzione Monica Filograno – in cui bambine, bambini, ragazze e ragazzi ritroveranno l’abitudine a stare insieme, a muoversi all’aria aperta e a rimettere in moto la creatività dopo i mesi di “clausura”. Progetti d’arte, di sport, di lettura e di scoperta della natura (alcuni già avviati) pensati sulla scorta dei principi del “Patto per Ruvo di Puglia città educante” che rappresentano anche un’occasione per rinsaldare e sostenere la rete delle strutture educative, formali e informali essenziali in un momento delicato come quello che stiamo vivendo».

«Oggi – ha detto il sindaco Pasquale Chieco – abbiamo presentato un programma bello e intenso. Grazie alle due assessore Monica Montaruli e Monica Filograno per l'impegno, la visione e i valori civili che mettono in campo in tutto quello che fanno. Grazie per il grande lavoro dei Servizi sociali e culturali diretti da Grazia Tedone.
Ho sempre detto che quella della Città educante è la nostra più importante infrastruttura. Che la sfida di essere tutti insieme educatori è quella che vorremmo davvero vincere. Che non c'è futuro senza infanzia e adolescenza. E noi al futuro pensiamo giorno dopo giorno».

venerdì 9 Luglio 2021

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti