Politica

Bilancio comunale risanato, Chieco: «Il futuro è qui e ci stiamo già lavorando»

La Redazione
L'assessore Marone: ​«Lavoro molto impegnativo. Abbiamo acquisito risorse esterne e finanziamenti per realizzare alcuni dei tanti progetti in programma. Nei prossimi anni un progressivo miglioramento»
scrivi un commento 296

L’approvazione in Consiglio Comunale del rendiconto di gestione 2020 ha concluso il percorso di risanamento del Bilancio messo in campo dall’Amministrazione Chieco sin dal suo insediamento.

Ieri, martedì 29 giugno in piazza Dante, il lavoro di questi cinque anni è stato illustrato dal sindaco Pasquale Chieco, dall’assessore al Bilancio Rocco Marone e dal presidente della Commissione consiliare Bilancio Antonio Mazzone nel corso di un incontro pubblico dal titolo “Il risanamento del Bilancio dal 2016 al 2021”.  

Nel 2016, all’insediamento dell’Amministrazione, il bilancio comunale era gravato da un fondo crediti di dubbia esigibilità di 15.791.000 euro contro un avanzo di amministrazione di 13.195.000 euro.
Già nel 2019 il rapporto si era, seppur di poco invertito: elemento che ha consentito di contrarre i mutui con la Cassa Depositi e Prestiti per le manutenzioni straordinarie.
Alla fine del 2020, a fronte di un fondo crediti di dubbia esigibilità di 10.830.000 euro, l’avanzo di Amministrazione è di 12.200.000. In cinque anni il rapporto tra le due voci è dunque passato da – 3.691.000 a +1.370.000. Per l’ente questo significa avere finalmente a disposizione risorse per interventi e programmazione. 
 
«Si è trattato di un lavoro molto impegnativo – ha detto nel suo intervento l’assessore Marone – che è stato possibile anche grazie alla collaborazione di un ufficio che può vantare ottime professionalità.
A complicare il raggiungimento dell’obiettivo finale anche alcuni debiti fuori bilancio con diverse aziende ruvesi che aspettavano da anni di essere liquidate e che sono stati ricostruiti e finalmente onorati, una serie interminabile di pendenze legali (alcune risalenti al secolo scorso) e poi, naturalmente, l’emergenza covid. 
È stato importantissimo allora acquisire risorse esterne e finanziamenti per realizzare alcuni dei tanti progetti che avevamo in programma.
Ora la strada è segnata anche per il futuro e anzi, sono certo che avremo nei prossimi anni un progressivo miglioramento».

«Le difficoltà economiche – ha detto il presidente della commissione Bilancio Mazzone – sono state gestite con attenzione e infatti non è mai mancata la possibilità di fare (anche se non nelle proporzioni che avremmo voluto) scelte politiche importanti: penso ai servizi in favore della parte più debole della città, al sostegno per le persone e per le imprese messe in difficoltà dal Covid, ma anche ad azioni di politica ambientale che hanno tenuto le persone al centro del nostro progetto amministrativo. Ringrazio la direttrice d’Area Rosaria De Tommaso e il segretario della nostra commissione Giovanni De Cecco, ma soprattutto ringrazio lassessore Marone per la competenza, per l’umiltà, per l’eleganza e per il suo forte senso delle istituzioni».

«È stato un importante lavoro di squadra – ha concluso il sindaco Chieco – che abbiamo portato a termine con molte difficoltà. La precedente amministrazione ha avuto il merito di scongiurare il dissesto, ma ci ha consegnato un bilancio praticamente ingessato. Ricordo il sentimento di frustrazione in occasione del primo bilancio, che in pratica ci inibiva qualunque progetto. Fondamentale è stato perseguire con determinazione la strada delle transazioni con i soci delle cooperative; un’azione impegnativa sia dal punto di vista amministrativo che umano, ma che ci ha consentito di abbattere considerevolmente la quota dei residui attivi di dubbia esigibilità.
Ora, dopo cinque anni di lavoro, abbiamo finalmente la possibilità di rispondere alle tante richieste dei cittadini, possiamo coniugare i problemi quotidiani con le visioni più lunghe e spendere dal nostro bilancio per fare quello che la città chiede e non solo le opere e i progetti su cui abbiamo intercettato i finanziamenti. Il futuro è già qui e noi ci stiamo già lavorando».

mercoledì 30 Giugno 2021

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti