Calcio

Nulla da fare per l’u.s.d. Ruvese contro la capolista Alter calcio Palese

Giuseppe Tedone
scrivi un commento 231

Domenica scorsa è terminato il trittico di partite contro le prime tre squadre al vertice del campionato di seconda categoria. Infatti allo stadio Gioacchino Fiore di Palese si sono sfidate la prima della classe, l’Alter calcio Pales , e l’u.s.d. Ruvese. Purtroppo anche questa volta la squadra nero-azzurra torna a casa con l’amaro in bocca.

Sotto una pioggia torrenziale, la Ruvese esce sconfitta per 4-1 sul campo della capolista Alter Calcio Palese.

Pronti? Via! La Ruvese è già in vantaggio al secondo minuto con Roberto Pellegrini che si invola verso il portiere ospite; calcia al volo e infila la palla alle spalle del portiere palesino. L’Alter Calcio Palese al minuto 4 trova il pareggio con Giuseppe Leone che sfrutta un’errata respinta del portiere nerazzurro Mauro Picca e in tap-in realizza l’1-1. Il primo tempo viaggia su binari equilibrati con la Ruvese che fa la partita e l’Alter Calcio Palese che risponde difendendosi con continui lanci lunghi. Al minuto 35’ i padroni di casa passano in vantaggio: tiro dai 30 metri ancora un’errata respinta di Picca e Leone, partito in sospetta posizione di offside che da pochi centimetri realizza la rete del 2-1. Nei dieci minuti finali del primo tempo, balla pericolosamente la difesa nerazzurra con l’Alter Calcio Palese, vicina al terzo goal in diverse occasioni.

Nella ripresa la gara riprende con la Ruvese che prova a riprendere il match ma, al minuto 57’, Vito Glorioso dai 35 metri trova il jolly con un gran gol che lascia immobile il portiere nerazzurro Picca, realizzando la rete del 3-1. Al minuto 65’ l’Alter Calcio Palese trova la rete del 4-1 con Marco Di Cosmo che sfrutta per l’ennesima volta un’errata respinta del portiere nerazzurro e insacca liberamente la rete del 4-1.

Nei minuti finali si segnala un’occasione per la Ruvese con Giuseppe Suglia che si vede respingere un tiro dall’interno dell’area di rigore da un ottimo intervento di Angelo Maiorano. Dopo 4 minuti di recupero l’arbitro Pellecchia di Bari decreta la fine del match.

«Per quanto riguarda la gara, sono molto deluso – dichiara il mister Damiano Giangaspero -, perché abbiamo sfidato la capolista a viso aperto e abbiamo dominato il primo tempo per 35 minuti.

Purtroppo stiamo pagando cara l’assenza per infortunio del nostro numero 1, Pietro Lampedecchia. La squadra ha dato tutto, ma non è bello subite reti a ogni tiro in porta da parte della squadra avversaria. Questa cosa ammezzerebbe psicologicamente qualsiasi compagine.

Dobbiamo continuare a lavorare e solo così usciremo da questa situazione di negatività. Sono convinto che solo così i risultati arriveranno. Poi, a fine campionato, capiremo dove siamo e quale sarà il nostro obiettivo».

Prossimi impegni per la Ruvese sono previsti per mercoledì 27 p.v., alle 14.30, nel match di Coppa Puglia al Fausto Coppi contro la Virtus Andria, squadra militante in prima categoria, e per domenica 1° dicembre, sempre in casa, alle 14.30 nella nona giornata, contro la Gioventù Calcio San Severo.

martedì 26 Novembre 2019

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti