Attualità

Maltrattamento degli animali e pericolosità sociale

Veronique Fracchiolla
Veronique Fracchiolla
Organizzato dalla Lega Nazionale per la Difesa del Cane sezione di Ruvo di Puglia, col patrocinio di enti e il supporto di associazioni, prevede crediti formativi e attestato di partecipazione
scrivi un commento 552

“La crudeltà su animali è tirocinio di crudeltà verso gli uomini” è
il titolo, attinto dalla sensibilità del poeta latino Ovidio, del
convegno che si terrà sabato 23 novembre, dalle 15.30 alle 19.30 nella
sala conferenze di Palazzo Caputi, in via Alcide De Gasperi 26, a Ruvo
di Puglia.

Patrocinato dal Comune di Ruvo di Puglia,
dall’Ordine dei Medici Veterinari di Bari e dall’Ordine degli Avvocati
di Trani, il convegno è organizzato dalla sezione ruvese della Lega
Nazionale per la Difesa del Cane in collaborazione con l’Associazione
Giovanile Forense sezione di Trani e l’associazione RuvoLab.

L’iniziativa
opera un focus sull’interazione uomo-animale, quest’ultimo considerato
una creatura senziente, e intende contribuire a innalzare la qualità di
tale rapporto con effetti positivi sulle relazioni tra uomini. Secondo
il comune sentire, infatti, chi ama gli animali, ama anche gli uomini,
li rispetta. I sorprusi e le angherie sugli animali rivelano la capacità
di annientare anche gli uomini e, quindi, un comportamento antisociale.

Saranno
esaminati gli aspetti medici, sociologici e giuridici del
maltrattamento degli animali, proponendo e suggerendo soluzioni.

La
sezione ruvese della Lndc, che lo scorso anno ha celebrato i trent’anni
di attività sul territorio, ha ampliato la sfera di tutela estendendola
a tutti gli animali, non solo cani e gatti randagi, combattendo contro
ogni tipo di violenza- combattimenti tra animali, importazione illegale
di animali esotici; cattività; vivisezione; traffico di organi – e
intende realizzare, con il sostegno del Comune, un canile conforme agli
standard previsti dalla normativa in materia. Inoltre, ha elaborato e ha
promosso l’adozione del Regolamento comunale per l’adozione dei cani
nei canili ospitanti e del Regolamento comunale “per la tutela, il
benessere degli animali e civile convivenza con i cittadini” del 2013.
Per “civile convivenza” si intende anche il rispetto e nei confronti di
chi ha un rapporto conflittuale con gli animali e nei confronti
dell’ambiente e degli spazi pubblici, rimuovendo le deiezioni.Molto
intensa, inoltre, l’attività formativa nelle scuole: c’è il
convincimento che da piccoli si debba imparare a rispettare tutte le
creature viventi.

L’evento produrrà 3 crediti formativi per
gli avvocati; 0,25 CFU liberi per studenti di tutti i corsi di laurea
del Dipartimento di Medicina Veterinaria. Sarà rilasciato un attestato
di partecipazione.

La giornata si articolerà in questo modo:

alle 15.30 i partecipanti potranno registrarsi;

alle 16.00, la moderatrice Rosa Camerino della LNDC presenterà l’evento, illustrandone le fasi;

alle 16.30, saluti dall’avvocatessa Marianna Tiziana Belsito, presidentessa Agifor Bari;

ore.
16.45, l’avvocato Luigi Di Rella parlerà di uccisione degli animali,
punita dall’art. 544 bis del codice penale,facendo riferimento al caso
del cane Angelo;

alle 17.00, l’avvocatessa Simona Lamura,
vicepresidentessa della sezione ruvese della Lndc parlerà
dell’accertamento e della condanna per il maltrattamento degli animali;

alle
17.30, il dottor Stefano Ciccarelli dell’Ordine dei Medici Veterinari
di Bari parlerà del punto di vista del medico veterinario nel
maltrattamento che non si vede;

alle 18.00, l’avvocatessa
Mariatiziana Rutigliani, criminologa e presidentessa dell’associazione
RuvoLab parlerà del nesso tra crudeltà sugli animali e violenza
personale quale indice di pericolosità sociale.

alle 18.30, sarà Vincenza Cantatore, presidentessa della Lndc sezione di Ruvo di Puglia a concludere i lavori.

giovedì 21 Novembre 2019

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti