Attualità

Passa da Ruvo la mostra itinerante sulla Grande Guerra

La Redazione
In esposizione copricapo ed elmetti d'epoca, cimeli, uniformi e stampe messi a disposizione da collezionisti privati, oltre a 36 esclusive cartoline litografiche che riproducono le scene delle operazioni belliche
scrivi un commento 610

Come annunciato da RuvoLive.it nei giorni scorsi, iniziano oggi le celebrazioni per l’anniversario di ripristino del Monumento ai caduti in piazza Bovio. Fra gli eventi in programma, anche una mostra di documenti, cartoline e cimeli  intitolata “La Grande Guerra. Fede e valore”, curata dall’ufficio storico dello Stato Maggiore dell’Esercito e allestita nel salone d’ingresso del palazzo del Podestà, attuale Comando della Polizia locale. L'inaugurazione dell'esposizione si terrà questa mattina alle 11, alla presenza del sindaco Pasquale Chieco e del generale di brigata Mauro Prezioso, comandante territoriale dell’Esercito in Puglia. L’inaugurazione sarà preceduta dalla cerimonia dell’Alzabandiera in piazza Bovio, a cui seguirà un concerto della banda della brigata meccanizzata “Pinerolo”.

Curata dal Comando Militare Esercito ”Puglia” e ideata nell’ambito delle manifestazioni commemorative del centenario del Primo conflitto mondiale, la mostra racconta, attraverso le immagini dei pannelli didattici, i tragici avvenimenti di quegli anni. Si parte dall’inizio del secolo scorso per proseguire con il 1915 e la presenza del Regio Esercito, la mobilitazione civile e le gravi conseguenze della guerra per la Nazione, colpita sia dai bombardamenti che dalla crisi economica, per arrivare alle “memorie di pietra”, monumenti edificati nel periodo post bellico in onore ai Caduti, dal più famoso “Altare della Patria” al monumento ai caduti di Ruvo di Puglia.

L’esposizione, oltre a copricapo ed elmetti d’epoca, cimeli, uniformi e stampe, messi generosamente a disposizione dai collezionisti privati Franco Tria e Piero Violante, contiene 36 cartoline litografiche esclusive, nate da bozzetti che Tommaso Cascella realizzò traendo ispirazione dalla sua esperienza di corrispondente di guerra per la rivista “La grande illustrazione” diretta dal padre Basilio. Le cartoline, frutto di un percorso di personale testimonianza dei fatti che sconvolsero l’Europa e l’Italia dal 1914 al 1918, riproducono scene disegnate o dipinte “in diretta” sul fronte delle operazioni belliche.

La mostra itinerante giunge nel nostro paese dopo Bari, Molfetta, Taranto, Brindisi, Foggia e Lecce. Sarà aperta al pubblico fino al 26 marzo dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 21. Sono previste visite guidate per gruppi e scolaresche a cura del Comando Militare Esercito “Puglia” e dell’associazione nazionale Bersaglieri sezione di Ruvo di Puglia. L’ingresso è libero e gratuito.

giovedì 23 Marzo 2017

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti