Cronaca

Anci Puglia: “Richiesto incontro urgente al Ministro dell’Interno”

La Redazione
Dopo l'incendio nella villa di campagna del sindaco di Ruvo, oggi la notizia del proiettile recapitato al primo cittadino di Terlizzi Ninni Gemmato
scrivi un commento 280

Il presidente Anci Puglia Luigi Perrone è intervenuto sulla questione della sicurezza in Puglia: "La situazione è preoccupante e richiede l'attenzione del Governo e delle istituzioni preposte, vi sono comunità che chiedono tranquillità e lo Stato deve dare un risposta urgente, a livello di contrasto e di prevenzione, come dice il procuratore antimafia Roberti: lo Stato deve meritarsi la fiducia dei cittadini.

Fare il sindaco o l'assessore oggi – prosegue il presidente – è ancora più difficile, la nostra regione resta tra le prime d'Italia per frequenza di fenomeni intimidatori ai danni di amministratori locali, stamane ultimo fatto a Terlizzi, dopo i recenti episodi di Turi, Ruvo, Trinitapoli​, Gioia, Leporano e Bari. Le vicende di San Severo, dove il sindaco Miglio e la sua amministrazione sono in prima linea contro la criminalità, dimostrano che il Comune è divenuto una trincea dove si combatte anche la battaglia per la legalità, dove si scaricano le tensioni sociali esasperate dalla crisi economica e, in alcuni casi, gli interessi della criminalità organizzata. Anche l'ampliamento dei poteri di ordinanza in capo ai sindaci, previsto dal nuovo Decreto sicurezza urbana, per essere efficace, presuppone un adeguato presidio delle forze dell'ordine e una sinergia tra comuni e prefetture. In considerazione degli ultimi eventi, come Anci Puglia abbiamo richiesto un urgente incontro con il Ministro dell'Interno: riteniamo che soltanto attraverso una forte alleanza tra Stato e territorio sia possibile garantire sicurezza pubblica, promuovere e affermare legalità", ha concluso il senatore Perrone.

martedì 7 Marzo 2017

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti